“Quell’insensibile della Ferragni “

chiara-ferragni-acqua-evian-otto-euro-800x500

Uragani, surriscaldamento globale, terremoti, crisi economica, che problemi sono rispetto a ciò a cui stiamo assistendo questi ultimi giorni grazie all’ insensibile Chiara Ferragni? Un vero e proprio sacrilegio! Ma come si permette di fare bene il suo lavoro e guadagnare tantissimi soldi con tutta la gente che al mondo muore di fame e sete?

Un inizio sarcastico ma in certe situazioni è meglio ridere, anche se ci sarebbe da piangere con tutte le cose che si leggono nel web ultimamente.

Favoletta per dormire sereni:

Sgorga dalla fonte di Evian-les-Bains, nelle Alpi francesi, l’acqua minerale naturale Evian che, grazie ai suoi effetti benefici per la salute, è adatta a qualsiasi età e particolarmente indicata anche per i bambini in quanto estremamente pura.

Questo brand francese un bel giorno decise di affidarsi al nuovo sistema di marketing, chiedendo di poter firmare il proprio prodotto con il nome di personaggi famosi, tra questi, il nome più conosciuto attualmente, quello della bella cremonese Chiara Ferragni, una famosa influencer che ha il potere di far diventare oro tutto ciò che tocca.

Le bottiglie d’acqua edizione limitata firmate C.F. andarono a ruba, nonostante il loro prezzo esorbitante pari a 8 euro la bottiglia. Ma ecco che, dopo circa un anno, il popolo del web si accorse di ciò che stava accadendo e decise di mettere al primo posto della piramide dei problemi mondiali la bella principessa, tirandole insulti e cattiverie inutilmente oltre che a scoppio ritardato.

Ma mentre il popolo del web continuò a stupirsi e a screditare il lavoro della bionda insalata, le bottiglie finirono e nessuno degli haters riuscì a comprare quelle bottiglie d’ acqua, che probabilmente un giorno varranno fior di quattrini; ma nonostante questo l’influencer, insieme alla sua famiglia, visse felice e contenta , continuando a far parlare di se nel bene e nel male.

Schermata-2018-06-24-alle-08.40.41

Osservazioni personali:

Il mondo del marketing è davvero ampio, ma vorrei spiegare in breve, pur non essendo un’esperta, la sua funzione: ci sono persone che studiano attentamente il mercato mondiale e si occupano appunto di sponsorizzare nel migliore dei modi un prodotto. Come dice il sociologo dei consumi Mauro Ferraresi: ” I bisogni sono pochi, i desideri infiniti e a questi ultimi il marketing deve puntare. Stimolandoli, trasformando il prodotto in vendita in oggetto aspirazionale, non vendendo il prodotto stesso ma la marca che ne è l’identità”.

chiara_ferragni_acqua_evian_2018_facebook_thumb660x453

Una cosa molto importante è che, pensate un pò, non è obbligatorio comprare i prodotti costosi a edizione limitata. Quindi non riesco davvero a capire questo accanimento verso una ragazza, che è diventata quella che è da sola, senza togliere niente a nessuno, anzi!

La coerenza é inesistente! Perché criticare il prezzo dell’acqua firmata Chiara Ferragni, quando prima di tutto non è stata la prima a farlo e non sarà neppure l’ultima? In secondo luogo si parla di moralismi inutili, ho letto argomenti al riguardo sulla fame nel mondo, sulla crisi economica, ma ci rendiamo conto che si sta facendo una tragedia su una cosa per la quale non ha senso farla?

Milioni di persone comprano borse da 2000/3000 euro, quando potrebbero benissimo comprare una borsa da 20 euro che ha esattamente le stesse funzioni, quindi?

Milioni di persone spendono milioni per un macchinone, anche di questo si potrebbe fare a meno no?

E ditemi, cari moralisti, quanti vestiti avete nell’armadio visto che c’è gente al mondo che muore di freddo?

I soldi ognuno li spende come meglio crede,  nessuno di noi ha il diritto di giudicare, vanno bene le opinioni, ma qui si stanno tirando in ballo argomenti che non hanno niente a che vedere con tutto ciò, ma che riguardano solo ipocrisia e finto moralismo, oltre che un pizzico d’invidia!

Ultima e anche la più importante delle cose, l’acqua, un bene primario, sulla quale a detta di molti non si dovrebbe fare marketing . Mmmh, interessante, quanti di voi fanno attenzione al consumo eccessivo dell’acqua? E come mai dato che è un bene primario l’acqua pubblica può essere privatizzata e fatta pagare fior di quattrini?

Al posto di lamentele e critiche verso gli altri, famosi e non (comportamento che deriva dalla propria insoddisfazione personale), perché non perdere un Pó più di tempo a migliorare la propria di vita e a pensare ai veri problemi che ci circondano?

Il mondo non viene rovinato da Chiara Ferragni, o dalle bottigliette d’acqua che siamo liberi di comprare e non, viene rovinato dall’inutilizzo della nostra coscienza!

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: